venerdì 6 febbraio 2009

Gli occhi di un vecchio

Era una giornata che mi giravano i maroni….volevo stare un pò in solitudine per la spiaggia La ragazza era andata a trovare sua mamma al campo, dei mie amici non ne volevo sapere…era nera, mal sopportavo anche me stesso. Mi avvio per la spiaggia di Guanabo e scendo dritto, senza virare al solito posto fronte al parque….zona esclusiva per noi tur. Scendo la viuzza malandata…un baracchino della frutta, casa de renta por los cubanos, una grossa pozzanghera d’acqua….la musica di Adriano Celentano. Mi metto sdraiato a prendere il sole, aderisco le cuffiette alle orecchie ed ascolto musica regueton a palla. Sono li a prendere il sole senza nulla pensare, e da dietro mi vedo sbucare due ragazzette con un bambino…le ragazze sono carinissime ma si vede che sono di minore età. Osservo con piacere la loro bellezza….ma a rapirmi è la premurosa attenzione che dedicano al piccolo. Un bambino con i capelli ricci e rossi, un mulatino da foto per la campagna pubblicitaria Beneton. L’accuratezza nel badare il bambino mi sorprende, pochi giorni prima, un bambino a momenti affogava causa la negligenza dei giovani genitori e il suo seguito….e non era il solo che avevo visto. Ma questo bambino era riverenziatissimo e l’attenzione era rivolta solamente a lui.Di li a poco arriva un signore sui sessantanni con forte accento partenopeo, il quale richiamava le ragazze, le quali erano in acqua col bambino, al rientro nella battigia...l'uomo uscì dalla casa seguito dalle note di Adriano Celentano. L’uomo andava avanti ed indietro come un cagnolino il quale vede il suo padrone in acqua a fare il bagno….non era apprensione era felice, ed era felice di poterlo esibire con tutta l’energia come un bambino che gioca con un vecchio pallone, e correndo fa la sua personale ed indiscussa radiocronaca.
Guanabo Gennaio/Febbraio 2007
By Maverick

2 commenti:

Anonimo ha detto...

i maligni possono pensare che il babino potrebbe essere il figlio del vecchio e di una delle due giovani donne.

Pedro

maverick.41 ha detto...

Pedro!
Noi ai maligni non badiamo.