mercoledì 16 ottobre 2013

Destinazione havana

Finalmente ancora poche ore e si parte,sono arrivate le ferie dai e dai..... Spero di riuscire in qualche modo a postare qualcosa,ma come tutte le volte di fare la fila non mi va.Farò del mio meglio ecco diciamo cosi. Cercherò almeno di fare gli auguri di fine anno,visto che il ritorno è previsto a gennaio. ciao

lunedì 14 ottobre 2013

La preparazione dei bagagli

Se c'è una cosa che odio fare,sono le valigie.Tutte le volte mi cervello per metterci tutte quelle cose dentro.Ho comprato un sacco di roba,ho acquistato il secondo bagaglio e ancora non so se con i pesi ci sto dentro.mah domani farò la prima valigia poi vedremo.in bocca al lupo

Un particolare esempio di rimesse dall'estero

una carta moooooooooolto utilizzata a cuba,veloce sicura e felice.

giovedì 10 ottobre 2013

Un italiano "cuentapropista" en Cuba

Marco Deluca llegó desde Italia hace mas de 20 años a Cuba, fundó una familia y ahora un restaurante, el Divino, donde sirve limoncello, un licor tradicional de su país, que, como él mismo, se adaptó al trópico. "Mi llegada fue cosa del destino", dijo a ANSA Deluca, sentado junto a su esposa Yoandra Alvarez, cubana, con quien comparte la administración de Divino y de una finca de 20.000 metros cuadrados entregada por el gobierno "en usufructo" en 1999. De hecho, Deluca, de 51 años, es un "cuentapropista" italiano en Cuba al ser favorecido por las nuevas leyes aprobadas por el gobierno del presidente Raúl Castro en los últimos cinco años. Estas medidas permiten a privados operar unos 200 negocios y servicios. Deluca es un informático de profesión y su esposa Yoandra, especialista en temas agrícolas. Forman un matrimonio con cuatro hijos y ambos además son granjeros que recibieron tierras del Estado en usufructo. "Vine a Cuba por vez primera de turista. Aquí un italiano me comentó que en La Habana había un gran centro de cálculo que tenía problemas. Pude contribuir a arreglarlo y me quedé", dijo sobre su arribo. El incidente le permitió aplicar un programa de cálculo, el Assets, que usan muchas entidades cubanas estatales, incluyendo ministerios. DeLuca es hoy el presidente de la firma Assets. El restaurante Divino está situado en el barrio de Nazareno, entre el campo y la ciudad, pero sólo a unos 10 kilómetros del centro de La Habana. Tiene capacidad para 50 comensales "como indica la ley cubana", advierte Deluca, y ofrece un momento de paz cercana a la que se le atribuye al paraíso. Su menú diario ofrece comida cubana e italiana. El limoncello es un "regalo de la casa". "Se hace con limones especiales en Italia. En Cuba abusé un poquito de la fórmula y uso la cáscara del limón criollo, el alcohol de caña de azúcar. Hago un 'limoncello' italiano pero a la vez 'cubano'", sostuvo. El 'limoncello cubano', con cierta licencia poética, se parece a su creador. "Extraño a Italia como todo italiano que se precie, pero ya no puedo sustituir a Cuba", dijo. Si Divino es un típico negocio nacido en Cuba al calor de las transformaciones, con 14 empleados la finca La Yoandra es algo diferente. Es considerada un jardín botánico en el cual además se cumplen "tareas comunitarias" y planes de ayuda social a familias de los alrededores, especialmente a niños. Produce 107 especies de frutales, entre estos guayaba y también anón, chirimoya y guanábana, frutas autóctonas muy escasas y hasta raras actualmente por no haber sido priorizadas por los "planes estatales". DeLuca envió un mensaje a sus colegas empresarios italianos. "Pueden venir a invertir. Cuba estuvo casi paralizada por 50 años y ahora trabaja duro. Habrá que olvidarse de la imagen paradisíaca de tomar piña colada debajo de la palmera", advirtió. El hombre, que es delegado en Cuba de la asociación italiana Sommeliers, muestra a ANSA con orgullo su bodega de "envejecimiento" del vino, una "cava", como la llama, que es "la mejor de Cuba". Con temperaturas y humedad constantes, como indica la mejor tecnología vitivinícola, guarda vinos excelentes y también colecciones de botellas de vino, cervezas, rones y refrescos de Cuba de otras épocas y de diversos países. En esa especie de sótano, un empleado prepara Limoncello. "Ese es mi regalo a los amigos", subrayó.

giovedì 3 ottobre 2013

Il sorpasso.....

Per un buon sorpasso è necessario prendere bene la scia.....
Una volta presa la scia e prima della fine del rettilineo effettuare il sorpasso...
N.B in caso di perdita dal tubo di scappamento del mezzo sorpassato, l'assicurazione non risponde,in questo caso dare la massima attenzione in caso di ...... E' buona norma in questo caso non rimanere dietro per molto tempo, in quanto ne potrebbe risentire l'aerodinamica e quindi un consumo eccessivo dei pneumatici.

domenica 29 settembre 2013

Arrivo! non mettetemi fretta che tra poco ritorno

speriamo di non sbagliare strada,all'intermittente a sinistra e giù fino in fondo,poi a destra....

sabato 14 settembre 2013

Alla fin fine siamo sempre 3 tacchini

E' fissata per domani sera la rimpatriata con Mave e Pedro, due chiacchere due risate e un po di Cuba.
Ogni volta che ci rivediamo tutti e 3 mi viene in mente quel 2008 non molto lontano quando quell'anno ci volle tutti assieme a Guanabo.
...ne son passati di gelati e aragoste nel frigo....domani sera si sorseggerà un poco di rum con qualche anno in più sulle spalle, anche Cuba è questo.....

domenica 8 settembre 2013

Mollo tutto e vado a Cuba

Ultimamente a causa di questa poca voglia di vivere in questo paese, che ha bruciato volontariamente il nostro futuro e quello dei nostri figli,sia sul web sia por la calle,si sente dire "mollo tutto e vado a vivere a cuba". Fosse cosi facile....... Scavalcando la burocrazia dello stato di Cuba ( ogni stato del mondo ne ha la sua) sorge la prima domanda...che cosa vogliamo fare? di che cosa vogliamo vivere? Se si ha entrate certe la cosa si risolve facilmente,tipo pensione per intenderci, ma se bisogna tirar fuori il pane tutti i giorni,credo che la libreta non ci basti. Come lavoro,si potrebbe optare per società straniere operanti sul territorio,ma sinceramente è difficile.... Mettersi in proprio per guadagnare scordiamocelo,noi non siamo proprio abituati, a quei guadagni..... Quindi? Tornando al discorso di prima,(entrata certa),ho conosciuto un italiano durante i mei viaggi,mi raccontava che erano partiti in 4 con la loro pensione,3 hanno abbandonato,belli i primi anni dicevano,ma poi non sai dove sbattere la testa, e trovare un cacciavite a volte può essere un problema. Prese su la sua bicicletta e mi salutò,mentre i loro tre amici giocavano a più di 10000 km con il loro set di cacciaviti per riparare le loro bici.

lunedì 2 settembre 2013

Americana a nuoto da Cuba alla Florida

Diana Nyad ce l'ha fatta: a 64 anni e' diventata la prima persona a raggiungere a nuoto la Florida da Cuba senza la protezione di una gabbia antisqualo e senza pinne. Si era tuffata in mare a l'Avana sabato mattina e nel primo pomeriggio di oggi e' approdata a Key West. Si tratta di una traversata di circa 165 km, che Nyad aveva gia' tentato quattro volte, sin dal 75. In quasi tutte le occasioni era stata costretta a abbandonare dopo essere stata punta da meduse, l'ultima volta nel 2012. fonte ANSA

mercoledì 28 agosto 2013

Raffaele: Un italiano contro il traffico

Uno straniero che vive a Cuba, solo con la libreta de abastecimiento e in una umile dimora, può essere per molti un atto di follia. Rafaele Testagrossa ( cittadino italiano con nazionalità cubana) ne è l'esempio. Alla periferia della città di Las Tunas è molto possibile trovarlo, aggrappato a questa vita quotidiana, come un essere nato su quest'isola. "Il cubano è ricco e non lo sa. Da nessuna parte si può vivere come qui. So come è la vita che si vive fuori da questo paese. " La frase non cattura molto, non come la facilità e la semplicità con cui lo dice. "Ho voluto conoscere Cuba, dice, avevo sentito dire che questo è un posto tranquillo, libero, con una splendida natura, le città senza problemi di aggressività, dove la gente può camminare per strada in qualsiasi momento ... e ho deciso di venire un giorno, 18 anni fa. " Raffaele ignorava che si sarebbe innamorato di questa terra e della sua gente (come dice lui) o di lasciarsi alle spalle la fabbrica di mobili (eredità familiare), due figli adulti, la cucina italiana. Non avrebbe mai pensato di non riuscire a restare lontano dalla isla per piu' di 15 giorni, nonostante la breve vacanza fosse nei luoghi che lo hanno visto nascere. Non immaginava, non avendo mai avuto la voglia ne tantomento un'inclinazione artistica,che l'ambiente cubano lo ispirasse in una passione irresistibile per creare. Tornato in Italia, Raffaele non ha avuto il tempo di flirtare con la creatività. "Ho scoperto che qui ci sono le condizioni per fare arte:. Questa tranquillità, il paesaggio, la vita, la capacità di fare le cose con pazienza, nessuna pressione" In realtà, i suoi connazionali non avrebbe creduto alle "botteghe" dove le muse cadono a spogliarsi l'immaginazione sono l'ombra di un albero di limone nel cortile di Rachel (Cast vicina La Victoria), questo dolce curva sotto i bambù del Cornito ( dimora del poeta Juan Cristóbal Nápoles Fajardo, nel XIX secolo), una sezione sul paesaggio periferia urbana ... Curiosità, e persino soggezione, provoca l'uso del vetro: poca o nessuna tecnica convenzionale, come spiega, "io non disegno, non faccio uno schizzo in primo luogo, sviluppo direttamente quello che ho nella mia testa ". Il grilletto è stata che "donna di vetro" (modello dal vivo rivestito con questo materiale) che ho eseguito su una vettura Dodge, abbigliamento, scarpe in disuso, cinture, borse, cappelli, sedie, gioco di domino (ideale per interruzioni di corrente e adatto per le persone non vedenti), chitarra, fisarmonica, contrabbasso, tromba, maracas, bonghi, claves e altri strumenti di radici cubane. Con estrema pazienza ha decorato la stanza 218 del Hotel Las Tunas e installo' un murales al Deauville hotel a L'Avana: opere donate interamente perché, come lui usa dire, "no creo da vendere." Ma tra tutte le sue opere ssente affetto speciale per il quadro di Maceo e due del Che, che ammira, ed una mappa di Cuba (esposto a Torino), in attesa di continuare a "cristallizzare" l' altre personalità. "Punto fisso" in pellegrinaggi Holguin e Las Tunas (dove ha vinto i premi), Raffaele raccoglie anche le sue performance sul fumo, la prevenzione dell'AIDS, gli orrori della guerra ... Il suo lavoro, inquadrato nella tendenza oggi chiamata Arte Povera, è diventato un portavoce di molte delle attuali realtà. Questo è un semplice essere di 69 anni, che dice che la vita non arriva a esprimere quanto il pensiero ha in mente. Inconsapevoli di questo lavoro, molti amici, lo vedono come un comune italiano, camminare con umile aspetto, cercando del vetro frantumato o tutto ciò che si trova sul suo cammino e puo' essere utile all'arte. Alcune persone non capiscono. Lui non è preoccupato. Voglio solo essere qui, in un paese materialmente molto più povero del mio, dove, dice, respiro la pace in casa: dove gli altri volano per creare e vivere meglio.
fonte barrio de cuba forum

domenica 18 agosto 2013

Uno sguardo sul web

Colpito da un po di stanchezza e da una leggera voglia di volar via, sono caduto nella tentazione di dar un'occhiatina sui voli per ottobre. Come tutti sapete sono un fan di Airfrance,per me la professionalità è tutto, Sono molto ben organizzati e il mangiare a bordo è molto buono,non fanno ritardi e se disponibile sono cortesi nel cercarti un posticino migliore. Il prezzo per ora è altino,e visto che ho intenzione di portare anche la seconda valigia,dovrò attendere ancora un po per vedere se si abbassano le tariffe.

domenica 11 agosto 2013

L'estate tutto l'anno

A volte penso come deve essere vivere in un luogo senza freddo,nebbia e neve,chiudo gli occhi e lo sogno,poi una volta che li apro dico, "sono proprio sfigato" ma.....

venerdì 26 luglio 2013

Raul Castro,successione è già cominciata Presidente,invito a giovani generazioni nel segno del socialismo

(ANSA) - L'AVANA, 26 LUG - Il passaggio di testimone alle giovani generazioni a Cuba è cominciato ma sempre nel segno del socialismo. A rassicurare il popolo dell'isola è stato oggi il leader cubano Raul Castro in occasione dei 60 anni della rivoluzione. Raul, 82 anni, ha lanciato il messaggio da Santiago, proprio là dove il 26 luglio del 1953, insieme ad un gruppo di ribelli, capeggiati da Fidel, lanciò l'assalto alla caserma Moncada, dando inizio alla rivoluzione che rovesciò il dittatore Fulgencio Batista.

mercoledì 3 luglio 2013

Declaración del Ministerio de Relaciones Exteriores

Hace pocas horas, varios gobiernos europeos han denegado o retirado, con pretextos técnicos, permisos de sobrevuelo o aterrizaje al avión del Presidente del Estado Plurinacional de Bolivia Evo Morales Ayma, lo que constituye un acto inadmisible, infundado y arbitrario que ofende a toda la América Latina y el Caribe. Días atrás, Estados Unidos amenazó con medidas económicas coercitivas a Ecuador, un país hermano, lo que no se puede tolerar por ningún motivo, lesiona a toda Nuestra América y merece repudio internacional. El Ministerio de Relaciones Exteriores de la República de Cuba sigue con seria preocupación los acontecimientos de las últimas semanas, relacionados con las significativas denuncias del ciudadano norteamericano Edward Snowden, que confirman la existencia de un sistema de espionaje global por parte del gobierno de los Estados Unidos en atropello a la soberanía de los Estados y los derechos de las personas. Cuba llama a la comunidad internacional a movilizarse contra estas violaciones del Derecho Internacional y de los derechos humanos.

martedì 21 maggio 2013

Amplia la Aduana los artículos electrodomésticos autorizados a ser importados con carácter No Comercial

Publicada en la Gaceta Oficial Extraordinaria No. 14 del 20 de mayo de 2013, entra en vigor la Resolución No. 143 del Jefe de la Aduana General de la República que deroga las limitaciones a la importación no comercial por parte de viajeros y por envios de un grupo de equipos electrodomésticos y duraderos. La referida Resolución, considerando que resulta beneficiosa  ampliar las posibilidades que disfrutan los viajeros y demás personas naturales de importar los referidos equipos establece Autorizar la importación sin carácter comercial por personas naturales, de los equipos electrodomésticos y ciclomotores eléctricos siempre que su valor y cantidad se corresponda con los límites establecidos en la legislación vigente y en los casos que a continuacion se relacionan los mismos, así como sus partes y piezas fundamentales, deberán cumplir los requisitos técnicos siguientes:
 
  1. Acondicionadores de aire de cualquier tipo o modelo, si su capacidad no excede de 1 tonelada o  12,000 BTU;
  2. De las cocinas y hornillas eléctricas, las denominadas vitrocerámicas de inducción, de cualquier modelo y que su consumo eléctrico no exceda 1500 Watt, por foco;
  3. De los hornos eléctricos, los denominados microonda, de cualquier modelo y que su consumo eléctrico no exceda 2000 Watt.
Esta resolución establece también que los recursos de reclamación iniciados antes de la entrada en vigor de esta Resolución y aún no concluidos, se rigen por lo dispuesto en ella.
 
Tipo de Equipo
Anteriormente
En la actualidad
congeladores o freezer
No se permitían los que no fueran nuevos, así como aquellos de una capacidad superior a los siete (7) pies
 
No esta Regulado
acondicionadores de aire;
No se permitía ningun tipo, modelo o capacidad
Se autorizan todos mientras que su capacidad no exceda 1 tonelada o 12,000 BTU;
cocinas y hornillas eléctricas, de cualquier tipo y modelo;
No se permitía ningún tipo, modelo o capacidad
Se autorizan las denominadas vitrocerámicas de inducción, de cualquier modelo y que su consumo eléctrico no exceda 1,500 Watt, por foco
hornos eléctricos, de cualquier tipo, modelo y capacidad (incluyendo los microwaves)
No se permitía ningún tipo, modelo o capacidad
Se autorizan los denominados microonda, de cualquier modelo y que su consumo eléctrico no exceda 2,000 Watt.
duchas eléctricas, de cualquier tipo y capacidad;
No se permitía ningún tipo, modelo o capacidad
NO ESTA REGULADO
freidoras eléctricas, de cualquier tipo y capacidad
No se permitía ningún tipo, modelo o capacidad
NO ESTA REGULADO
calentadores eléctricos de agua
No se permitía ningún tipo, modelo o capacidad
NO ESTA REGULADO
planchas eléctricas, cuyo consumo exceda de 290 watts sin rociado, o de 703 watts con rociado y vapor
No se permitía ningún tipo, modelo o capacidad
NO ESTA REGULADO
tostadoras de pan eléctricas
No se permitía ningún tipo, modelo o capacidad
NO ESTA REGULADO
resistencias eléctricas de cualquier tipo
No se permitía ningún tipo, modelo o capacidad
NO ESTA REGULADO
 
Esta nueva disposición trae aparejada además, modificaciones en el anexo 1 de la Resolución 320/2011 “límites para la determinación del carácter comercial en las importaciones que realizan las personas naturales” y en el anexo 1 de la Resolución 321/2011 “Listado de valoración en aduana para las importaciones sin carácter comercial

giovedì 16 maggio 2013

Beviamoci sopra......





DAIQUIRI: EN LA BATIDORA O EN LA COCTELERA

                 1/2 cucharadita d azúcar
                 1/4 jugo d limón
                 gotas d marrasquino
                 1 1/2 onzas d ron blanco
                completar con hielo frappe
               batir y servir en copa d champan
 
CUBA LIBRE:EN UN VASO DE JAIBOL
                     1 1/2 onzas d ron blanco
                     hielo, refresco d cola
                    gotas d limón .revolver
 
 
MOJITO:EN UN VASO D JAIBOL
             1/2 cucharadita de azucar
             1/4 jugo d limon
            diluir con poquito agua d soda
           añadir hojas d yerba buena ,
           machacar el tallo
          cubos d hielo
          1 1/2 onzas d ron blanco
        completar con agua d soda
       revolver y adornar con yerbabuena

martedì 14 maggio 2013

Seduti dal barbiere


Ieri sera guardando la trasmissione "affari di famiglia" un tizio è entrato per vendere la sua
antica poltrona  da barbiere.Per un attimo mi è apparsa nella mente la foto del barbiere
che lavora nel centro di Campo Florido.Un arredamento povero ma che rispecchia
come il tempo dei materiali si sia arrestato,mentre quello della vita continui senza fermarsi.
Mi è capitato anche a me di sedermi in queste poltrone a cuba,ma adesso che so che
un collezionista spenderebbe anche 6000 $ per una poltrona del genere sinceramente,
 visto la stazza, mi farebbe un po paura.

sabato 27 aprile 2013

Cambio nome alla cocinita?


Un utente che segue il blog su facebook ci segnala che la cocinita ha cambiato nome,in attesa di
conferma spendo due parole su questo locale.
Considerato uno dei bar più frequentati e conosciuti di guanabo aveva purtroppo già da
alcuni anni intrapreso una lenta ma continua discesa.
Il fatto che purtroppo da alcuni anni era frequentato da un po di ubriaconi, aveva allontanato un po
di turisti che hanno optato per luoghi  meno rumorosi e  più nascosti.
Dopo la fine di un mito come il bar ''pollo'' considerato negli anni 80 (se non erro) uno dei più frequentati bar di tutta la provincia dell'avana,la cocinita rimane l'ultimo degli approdi più qualificati con un minimo di storia.
Se la notizia fosse confermata,non mi lascierebbe colpito,negli ultimi anni me ne sono accorto anchio,qualcosa è cambiato.
Oltre all'inserimento di nuovo personale,è stato fatto anche qualche cambiamento strutturale,secondo
me c'è l'impressione che si voleva rendere più soft il locale,ma mi spiace dirlo,squadra che vince non si cambia.
L'augurio più grande che posso fare è che la cocinita dalle uova d'oro sia passata in mani private,magari
nelle mani proprio di chi ha reso grande questo ritrovo.

martedì 23 aprile 2013

Voglia di spiaggia



Le temperature incominciano ad alzarsi,la voglia di mare aumenta.
Guanabo dovrà attendermi ancora un po.

lunedì 25 marzo 2013

ULTIMA NOTTE A L’HAVANA


Avrei potuto continuare a spogliarti, ma non rivedrò tanto presto i tuoi seni perfetti non rivedrò più la tue invisibili ferite, ho smesso di sciogliere inutile ghiaccio sulla tua pelle bollente, ora attendo sull'uscio lo scorrere degli ultimi palpiti insieme: l'alba accarezza il tuo profilo nudo e il tuo profumo s'impossessa del mio stomaco. Era impossibile portarti con me se non come l'immagine incorporea di un umido ieri che mi ha cambiato per sempre. Sei stata la musa di artisti inconsolabili, ti sei coricata con pirati insaziabili e sei stata tradita da occhi insensibili, ora continui a sussurrare magia a chi ti si avvicina in cerca del tuo cuore più profondo. Ma il tuo cuore è il mondo, non puoi appartenere a nessuno ma splenderai per tutti. Ho provato ad amarti e ne porto ancora addosso le bruciature. Ora tu continui a specchiarti in pozzanghere immobili mentre meriteresti il più puro riflesso dei tramonti di luna. Ora mi manchi come solo il passato sa mancare. QUESTA POESIA E' CONTENUTA NELLA MIA RACCOLTA DI POESIA CHE PUOI ACQUISTARE QUI: http://www.lulu.com/shop/stefano-di-modugno/manifesto-rivoluzionario-delle-anime-libere/ebook/product-20922331.html Stefano di Modugno

martedì 19 marzo 2013

La spiaggia a guanabo

Molti di voi quando mi scrivono per richiedere delle info su guanabo,spesso mi viene fatta la domandina sulla spiaggia e sull'acqua.... che dire l'acqua a me piace,sicuramente non siamo a livelli di varadero o cayo largo ma sulla spiaggia sinceramente siamo un po giù. Per salvarmi in calcio d'angolo diciamo che ogni tanto si possono fare due chiacchere....