lunedì 25 marzo 2013

ULTIMA NOTTE A L’HAVANA


Avrei potuto continuare a spogliarti, ma non rivedrò tanto presto i tuoi seni perfetti non rivedrò più la tue invisibili ferite, ho smesso di sciogliere inutile ghiaccio sulla tua pelle bollente, ora attendo sull'uscio lo scorrere degli ultimi palpiti insieme: l'alba accarezza il tuo profilo nudo e il tuo profumo s'impossessa del mio stomaco. Era impossibile portarti con me se non come l'immagine incorporea di un umido ieri che mi ha cambiato per sempre. Sei stata la musa di artisti inconsolabili, ti sei coricata con pirati insaziabili e sei stata tradita da occhi insensibili, ora continui a sussurrare magia a chi ti si avvicina in cerca del tuo cuore più profondo. Ma il tuo cuore è il mondo, non puoi appartenere a nessuno ma splenderai per tutti. Ho provato ad amarti e ne porto ancora addosso le bruciature. Ora tu continui a specchiarti in pozzanghere immobili mentre meriteresti il più puro riflesso dei tramonti di luna. Ora mi manchi come solo il passato sa mancare. QUESTA POESIA E' CONTENUTA NELLA MIA RACCOLTA DI POESIA CHE PUOI ACQUISTARE QUI: http://www.lulu.com/shop/stefano-di-modugno/manifesto-rivoluzionario-delle-anime-libere/ebook/product-20922331.html Stefano di Modugno

Nessun commento: