venerdì 30 gennaio 2015

Cuba, il figlio di Fidel Castro apre le porte a Coca Cola e McDonald's

Mentre continuano le prove di disgelo tra Stati Uniti e Cuba, uno dei figli di Fidel Castro spalanca le porte dell'isola comunista ai simboli del capitalismo americano: Coca Cola e McDonald's. Il figlio dell'ex leader maximo ha poi riconosciuto che il sistema politico cubano "ha commesso degli errori", ma non ha voluto indicare quali.
 "Siamo vicini, potremmo produrre Coca Cola a Cuba. Stiamo facendo una pausa al nostro socialismo, ma non vi rinunceremo", ha detto Alex Castro, che è il fotografo ufficiale di suo padre, in una intervista a America Tevè.

Alex Castro ha poi rivelato che Fidel, che non compare in pubblico dal gennaio del 2014 e la cui ultima fotografia risale all'agosto scorso, non solo è vivo ma continua ad avere una importante influenza sul fratello presidente, Raul.

Nessun commento: