mercoledì 29 aprile 2009

Boga Ciega o Ponte di Madera (crollato)













Boga Ciega o Ponte di Madera (crollato) al di la delle apparenze, il ponte fatiscente, è un incantevole posto sia per la bianchissima spiaggia e sia per la rigogliosa vegetazione che si estende nel Parco Naturale Rincón a monte dalla spiaggia; un oasi naturale di esemplare bellezza e di inusuale protezione anche da parte dei cubani medesimi.

5 commenti:

gugumarino ha detto...

gran belle foto mave, alcune le ricordavo altre invece mi sono nuove.
mi ricordo quando siamo andati in bici in quella zona, sembrava di essere in paradiso.
la prossima volta ci torniamo
e portiamo con noi anche pedrito.

tio gigi ha detto...

Se non pedalate troppo e solo se son previste soste ristoratrici mi aggrego anch'io alla biciclettata.....hola descarados

maverick.41 ha detto...

Per quel poco che ti ho conosciuto sul Lago, penso che non ci siano problemi di sorta nel mettersi d’accordo su itinerario e soste. Un salutone a te e la tua famiglia.

Il Blog di Filippo, frà la Toscana e Cuba ha detto...

Ragazzi qui mi toccate nel più profondo.... al barretto di fronte al ponte nacque un amore.... quando micosita mi disse: "a me piace la musica,mi piace MOBY PLAY !" ed io ridendo le risposi " Guarda che PLAY non è il cognome è il titolo del disco.." ricordi dolcissimi.
grazie Mave !

pumario ha detto...

Peccato che non abbiano riparato il ponte e penso che mai lo faranno, un vero peccato perché era comodissimo per tornare in Tarara senza percorrere la via Blanca che è sempre pericolosa. Unica negatività, non per tutti, è la spiaggia che dista poche centinaia di metri verso gli hotel, luogo prediletto dai gay cubani e stranieri. Dicono che sia la spiaggia preferita da Malgioglio...