sabato 21 marzo 2009

UN FREDDO RITORNO



Due settimane e poco più, volate come il vento, è incredibile come

quando ci si rilassa il tempo sembra scorrere cosi velocemente.

Questa volta ho incontrato belle giornate, un po ventilate

ma direi calde al punto giusto, tanti ma tanti turisti,

tutto sommato quasi tranquillo, alla sera però d'obbligo la felpa.

Ho ritrovato Guanabo cosi come l'avevo lasciata, con gli stessi colori,

con la stessa gente, con gli stessi sogni.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

bentornato amico mio

pumario ha detto...

Bentornato? Direi di no! Bentornato a me piace sentirmelo dire quando arrivo a Guanabo quindi, sarà un ben tornato in luglio. Io preferisco che mi dicano ti rivedo con piacere, come è andata? Quando pensi di ripartire? Ecco con queste domande inizierei bene a reintegrarmi nel quotidiano italiano ...o no?