martedì 11 marzo 2014

Lasciatemi addormentare a Cuba

Il Grande *Giovanni si sta spegnendo divorato dal "male dei mali". Gli restano ore, forse giorni o al massimo settimane. Dopo una vita di grandi soddisfazioni professionali, alcune delle quali ottenute proprio con attività svolte a Cuba, si era trasferito in pianta stabile sull'isola Insieme a lui si erano traferiti la sua compagna conosciuta a Cuba circa 4 lustri fa, un bambino nato in Italia e tutte le cose a lui care con le quali aveva riempito due grandi conteiner. La sua bella casa, stupendamente arredata e completa di ogni confort, sembrava un museo. La collezione di quadri, di cui alcune sue opere, riempiva tutte le pareti A lui, sicuramente in riconoscenza delle attività che aveva svolto a Cuba, era stata immediatamente concessa la residenza permanente, senza che fosse coniuge o genitore di cittadino cubano Si godeva la sua vita, era felice. Era felice quando invitava gli amici a cena a casa sua. Cucinava bene e con molto piacere, spesso trascorreva l'intera giornata preparando squisiti manicaretti con ingredienti introvabili da quelle parti. Funghi porcini, tartufo, bottarga, prosciutto crudo,... arricchivano i suoi piatti e deliziavano i palati dei suoi ospiti Grazie Giovanni per i tanti bei momenti trascorsi insieme! Grazie per la tua squisita ospitalità, per la tua intelligenza e la tua sottile ironia Qualche anno fa il male si era ripresentato violentemente. Ha lottato come ha potuto senza rinunciare ai piaceri della vita, comprese le tante, troppe sigarette che fumava e che considerava uno di questi L'hanno convinto a tornare in Italia per farsi curare in un rinomato ospedale del nord-est. Sta ancora li, sdraiato nel suo letto dal quale non ha piú la forza di alzarsi Quando gli hanno detto che non c'era piú niente da fare... aveva fatto organizzare il trasporto assistito a Cuba dove voleva trascorre il suo ultimo tempo. I medici gli hanno negato il permesso. Sarà giusto? Sarà umano? Non lo so! Mi dicono che adesso sarebbe pronto il trasporto del feretro, avrebbe espresso la volontà di esser seppellito a Cuba, li dove quel giorno torneranno le persone che piú ti sono state accanto in questi ultimi lustri Anche questo non so se é giusto, peró credo sicuramente piú "umano" Non so se faró in tempo a rivederti Gio', sicuramente non a Cuba e forse neanche li dove ti trovi adesso. Forse anche per questo ti dedico questo messaggio che credo sarà letto da qualcuno che farà in tempo a riabbracciarti Grazie per tutto Gio', sei un GRANDE! (tratto dal forum cuba facile)

Nessun commento: